Segesta

Secondo la leggenda deve il suo nome alla ninfa Egesta che avrebbe accolto Enea fuggiasco dopo la distruzione di Troia. La fama di Segesta, la più importante città degli Elimi, è legata all’imponente tempio dorico del III sec. A.C. magnificamente conservato ed allo spettacolare teatro che si proietta sulla naturale scenografia del Golfo di Castellammare. Scavi recenti hanno portato alla luce anche interessanti resti di epoche successive. Sono così emersi, oltre ai resti dell’antica città, un castello, una cinta muraria, e perfino una moschea. Il teatro ospita durante la stagione estiva cicli di rappresentazioni teatrali antiche e moderne, spettacoli ed eventi di vario genere.