Selinunte

La più occidentale delle colonie greche in Sicilia, riuscì prosperare per almeno due secoli dopo la sua fondazione (VII secolo a. C.), entrando più volte in conflitto con la vicina Segesta e subendo l’ assedio e la definitiva distruzione da parte dei Cartaginesi nel 409 a.C.. Gli scavi archeologici, iniziati nella prima metà del XIX secolo e non ancora ultimati, hanno portato alla luce un’area di 270 ettari, che comprende le rovine della città antica, di un elevato numero di templi, di una necropoli e di un santuario.